“Verso contrade lontane” a bordo di un buon libro

“Verso contrade lontane” a bordo di un buon libro

“Nessun vascello c’è che come un libro possa portarci in contrade lontane” scriveva Emily Dickinson.

Sono ormai più di cinque anni che la nostra nave è in viaggio: un viaggio meraviglioso che ci ha portato a conoscere le diverse sfaccettature di questo Paese, le speranze e le paure del suo popolo”, i sogni e le preoccupazioni dei nostri coetanei. Prendiamo posizione, scriviamo proposte, con passione ed entusiasmo scegliamo di esserci ogni giorno per il nostro campo culturale e politico.

La spinta propulsiva di questo impegno risiede però sempre nella cultura politica nella quale la nostra realtà è immersa: la cultura dell’eguaglianza, della libertà e della giustizia sociale. I libri sono compagni indispensabili nel nostro viaggio ed è per questo che abbiamo deciso di dedicare loro una nuova serie di eventi FutureDem. Si chiamerà “Verso contrade lontane” e ci accompagnerà nei prossimi mesi, presenteremo libri che offriranno spunti di riflessione e saranno di ispirazione per le nostre attività.

Non necessariamente si tratterà di saggi di argomento politico o storico. Citando Ray Bradbury, sceglieremo volumi capaci di “toccare la vita”. Attraverso la loro lettura e l’incontro con gli autori apriremo le nostre menti a pensieri e parole capaci di stimolare idee nuove e di dare ulteriore senso alla scelta di dedicare una parte importante della nostra esistenza agli altri.

Sarà anche una occasione per dialogare con personalità che vivono il proprio impegno pubblico nel mondo dell’accademia, del giornalismo, del volontariato: tutti ambiti con cui è oggi fondamentale per il centrosinistra ricostruire connessioni.

A breve lanceremo i primi appuntamenti di questa nuova serie di eventi, per andare insieme sempre più lontano.

Leave a Reply

Your email address will not be published.