Diario degli Amministatori Lombardia – 5

Come ogni settimana, una nuova pagina del Diario degli Amministratori. A scriverla è Emanuele Corsico Piccolini, giovane consigliere provinciale della Provincia di Pavia, con delega alle Politiche Comunitarie e alle Relazioni Internazionali. 

IMG_2214

Cinque anni nella vita corrono in fretta, cinque anni ad amministrare un ente corrono in frettissima: era il maggio 2011 quando venivo eletto Consigliere Provinciale della Provincia di Pavia, il più giovane d’Italia, così mi fu comunicato dal Ministero dell’Interno. A quella data facevo politica attiva da tre anni, avevo fatto un buon numero di esperienze politiche ma mai mi ero confrontato con il grande salto nel mondo degli amministratori, ancor di più bypassando a piè pari il mio comune (Vigevano, ndr) e approdando ad una Provincia, ente più grosso, più difficile da conoscere e più tecnico da amministrare. Dopo 18 anni governo della destra, toccava finalmente a noi; ricordo ancora adesso la mia sorpresa al Consiglio di insediamento e la difficoltà iniziale di passare pomeriggi interi a studiare normative, bilanci, delibere. La vita di un giovane (o giovanissimo) amministratore non è poi così semplice: devi imparare a conoscere l’ente dove governi, devi conoscere i funzionari, i loro ruoli e le loro competenze, devi scegliere bene le tematiche che puoi meglio sviluppare e darti una strategia amministrativa che insomma, sei al governo di un ente, e non basta dire sempre “signor no”: la sfida è tua. Le competenze sono ancora oggi il sale della politica: fu così che il Presidente della Provincia Daniele Bosone scelse di affidare ai due più giovani componenti della sua maggioranza (oltre a me il collega Giacomo Galazzo) due deleghe esterne alla giunta per metterci alla prova sulla nostra capacità amministrativa: così nel luglio 2011, poco dopo la mia elezione, fui designato quale Consigliere Delegato alle Politiche Comunitarie e alle Relazioni Internazionali, una sfida avvincente per una piccola provincia che fino ad allora mai aveva affrontato quei temi così “lontani” per il nostro territorio. Passione, amore e una discreta dose di prevedibile quanto pedagogici errori hanno fatto il resto: a  cinque anni da allora la Provincia di Pavia ha uno degli uffici di europrogettazione tra i più efficienti di Italia capace di coinvolgere nel processo comunitario anche il più piccolo dei comuni, altrimenti privato di un suo fondamentale diritto di cittadinanza e una rete internazionale di rapporti politici e diplomatici con le rappresentanze amministrative, governative o diplomatiche di oltre 25 paesi del mondo e rappresentativi di tutti i continenti del mondo: al centro dei nostri rapporti scambi economici e culturali, assistenza dei cittadini stranieri residenti in Provincia di Pavia, collaborazioni e ricerche in ambito di sviluppo industriale e commerciale: la storia di una piccola Provincia del Nord Italia che ha fatto del mondo e dell’Europa un’opportunità autentica per sé e per la propria comunità.

AUTORE: Emanuele Corsico Piccolini

RESPONSABILE RUBRICA: Francesca Caggianese – Salvo De Luca

Team Comunicazione – Diario degli Amministratori

Leave a Reply

Your email address will not be published.