GIOVANITALENTO-TEMI

GIOVANI ITALIANI DI TALENTO – MATTEO ACHILLI

Torna Giovani Italiani di Talento, questa settimana raccontiamo la storia di un giovane startupper, Matteo Achilli, che ha fondato Egomnia, portale per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

achilliIl nostro giovane talento di oggi ha avuto una idea semplice ma molto efficacie, aiutare le persone a trovare un posto di lavoro attraverso l’utilizzo di un ‘social network’ con alla base un potente algoritmo, in grado di facilitare le aziende a trovare la figura professionale di cui hanno bisogno. Matteo Achilli ha 24 anni, è originario di Roma e oggi studia Economia Aziendale e Management all’Università Bocconi di Milano. E’ nel 2011 che insieme ad un gruppo di amici decide di mettere in rete la prima versione di Egomnia. Le difficoltà riscontrate nei giorni della creazione del portale sono molte, dovute soprattutto al fatto che, data la giovane età di Matteo, inizialmente poche aziende considerano credibile il suo ambizioso progetto. La sorpresa più grande per Matteo e il suo team arriva però nei primi 30 giorni di attività di Egomnia, durante i quali il sito raggiunge 15mila figure professionali iscritte e oltre 100 aziende. A pochi mesi di distanza, il sito tocca la cifra record di 200mila iscritti, con 630 aziende che hanno inaugurato una propria vetrina virtuale. Egomnia diventa in breve tempo una delle maggiori realtà italiane nel mercato delle risorse umane, con un fatturato che tocca i cinque zeri. A fine 2013 è stato realizzato il primo spot per il social network, dal titolo ‘Storia di uno Zuckerberg italiano’, ripreso dal soprannome datogli dalla rivista Panorama Economics. I fattori principali che hanno contribuito alla realizzazione di questo successo sono la sua grande determinazione, un team di amici molto abili con l’informatica ed un potente algoritmo che, valutando il curriculum del candidato, condensa l’esperienza della persona in un punteggio e in un ranking visibile alle aziende in cerca di personale. Grazie al successo di Egomnia Matteo è premiato nel 2014 con una medaglia d’oro dal presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano. La sua medaglia al merito, la sua giovane storia, devono essere uno stimolo per i tanti nostri concittadini a dare il loro contributo partecipando al processo di cambiamento, affrontando la realtà con un approccio innovativo per trovare soluzioni che rendano migliore la vita della comunità.

Francesco Pilittu

Team Comunicazione – Giovani Italiani di Talento

FutureDem

Rispondi

GIOVANI ITALIANI DI TALENTO &#…

di FutureDem tempo di lettura: 2 min
0