GIOVANITALENTO-TEMI

GIOVANI ITALIANI DI TALENTO – BENEDETTA ARESE LUCINI

Torna Giovani Italiani di Talento. Questa settimana vi raccontiamo la storia di Benedetta Arese Lucini, giovane manager nel settore della tecnologia.

091816643-8f74e303-a670-4ee7-8c86-03a6b14b3a46I problemi sono il prezzo da pagare per il progresso, e sono direttamente proporzionali alla portata di quest’ultimo. Lo diceva Charles Kettering, uno dei più prolifici inventori del XX secolo, e potrebbe essere questa la sintesi ideale della vita di una manager di successo come Benedetta Arese Lucini. Specialmente se operi nel mondo della tecnologia. Il progresso tecnologico spesso si sviluppa in attrito con una società che guarda al cambiamento come un pericoloso sovvertitore del mondo in cui siamo abituati a vivere. Ma Benedetta non si è mai arresa e ha perseverato nel perseguire i propri obiettivi anche quando, come manager nazionale di Uber, la app che ha rivoluzionato il settore del trasporto in auto, ha dovuto ingaggiare una vera e propria lotta contro i tassisti che si sono visti scavalcati. E questo è solo uno dei tanti esempi che si possono fare. La vita di Benedetta da subito è stata costellata di sfide e di ostacoli, che ha sempre saputo superare brillantemente e con intraprendenza: con il carattere di chi, nella giungla dell’odierno mondo del lavoro, vuole far emergere il proprio talento, anche con quel pizzico di sana presunzione che in questi casi è l’ingrediente necessario. Benedetta fin dalla tenera età immaginava un futuro al di là dei confini italiani: non per il desiderio di fuggire dal nostro Paese, ma per la volontà di acquisire esperienza e conoscenza. Per questo motivo studia fin da bambina la lingua inglese e viaggia, molto, conosce luoghi e gente nuova. Impara ad essere cittadina del mondo, a vivere la globalizzazione come opportunità. La sua formazione universitaria segue proprio questo principio, si laurea in Economia Internazionale all’Università Bocconi di Milano, per poi si specializzarsi in Matematica e Finanza allo University College di Dublino. La sua prima esperienza lavorativa è a Londra, nel team di Investment Banking di Morgan Stanley, dopodiché Benedetta si trasferisce a New York per frequentare un master alla Stern School of Business della NYU. Dopo il master, il suo percorso professionale prosegue a San Francisco presso Credit Suisse, nel settore del finanziamento e dello sviluppo di nuove imprese tecnologiche. Il giovane talento di Benedetta si conferma proprio quando le si profila davanti il primo grande ostacolo: abbattere i pregiudizi di una società maschilista di un paese come la Malesia. Qui, con una start-up del commercio elettronico, la ‘Rocket Internet’, Benedetta conclude trattative a raffica. Finalmente torna in Italia. E’ pronta a raccogliere ciò che ha costruito proprio nel luogo da cui è partita, e diviene General Manager di Uber Italia. Dopo quell’esperienza, oggi è tra i fondatori di Oval Money, una innovativa start – up che presto lancerà una app dedicata ai prestiti personali. Il suo percorso professionale, non è che iniziato.

Mariano Scuotri

Team Comunicazione – Giovani Italiani di Talento

FutureDem

Rispondi

GIOVANI ITALIANI DI TALENTO &#…

di FutureDem tempo di lettura: 2 min
0