FutureDem e #PrimarieAperte: Noi ci mettiamo la faccia!

A meno di una settimana dalla chiusura dalla Summer School organizzata dall’associazione FutureDem, i ragazzi tornano a far sentire la loro voce per chiedere al Partito Democratico di ascoltare la voce della base che chiede alla direzione di non modificare le regole delle Primarie per la Segreteria.

#PrimarieAperte è l’hashtag scelto dagli aderenti alla protesta, una rete di associazioni, movimenti, iscritti, segretari ma anche parlamentari e senatori, oltre che simpatizzanti e semplici elettori.

Chiediamo che le regole non vengano modificate, chiediamo e lo facciamo mettendoci la faccia, che tutti i cittadini che si identificano con la nostra area politica possano scegliere, senza obbligatoriamente doversi iscrivere ad un partito, e senza che vegnano obbligati a pagare cifre sproporzionate, il proprio Segretario.

Lo chiediamo perchè un Partito che esclude i suoi stessi elettori non è un Democratico ma Autocratico.
Insistiamo affinchè un principio tanto importante non venga scavalcato e strumentalizzato ai fini della mera autoconservazione dell’attuale dirigenza.

Lo chiediamo per buonsenso, perchè un Partito in cui la base non si riconosce nei vertici non verrà mai votato alle elezioni, perchè non possiamo più chiedere un cieco atto di fede e di devozione ai nostri elettori, perchè vogliamo poter votare il nostro Partito, il Partito Democratico, felici di farlo, sentendoci veramente coinvolti in qualcosa di grande e bello e non vincolati per un’opinione simile a quelle di una Macchina, che di gioioso non ha mai avuto niente.

Per questi, e per moltissimi altri motivi che hanno il nome e la faccia di tutti gli elettori, chiediamo per il Segretario del nostro Partito delle doverose #primarieaperte.Immagine

future

Rispondi

FutureDem e #PrimarieAperte: N…

di future tempo di lettura: 1 min
0