DIARIOAMMINISTRATORI-TEMI

DIARIO DEGLI AMMINISTRATORI – LOMBARDIA

DIARIOAMMINISTRATORI-TEMI

Come ogni giovedì, una nuova pagina del Diario degli Amministratori. Ci racconta la sua esperienza amministrativa il nostro socio Fabrizio Bosio, giovane Assessore di Manerbio (BS), in Lombardia, dal 2013.

Sono Fabrizio Bosio, ho 24 anni e sono Assessore a Manerbio, un comune di 13.000 abitanti a metà strada tra Brescia e Cremona.
Ricopro questo incarico dal 2013, dopo le elezioni tenutesi con un anno di anticipo a causa dello scioglimento del Consiglio Comunale dovuto alla crisi di governo tra PDL e Lega.
Abbiamo ereditato una situazione non semplice: sulle nostre spalle gravavano mutui per milioni di euro e uno squilibrio notevole tra casse comunali e società partecipate. Nonostante in tanti consigliassero la via del dissesto, siamo riusciti a predisporre un Piano di Riequilibrio Pluriennale, il primo approvato in Lombardia dalla Corte dei Conti senza prescrizioni e che sta funzionando. È stato il primo gesto di ribellione per ridare dignità ad una comunità ormai mortificata.
Se mi guardo indietro e penso al lavoro di questi tre anni ho raggiunto tanti risultati di cui essere orgoglioso: ho il mio palazzo comunale al FAI, ho realizzato un gemellaggio con il Comune di Saint Martin de Crau, aumentato gli orari di apertura della biblioteca, installato il wi-fi, ridotto il costo di palestre e sale comunali.
Ho avuto anche la fortuna di firmare al Ministero dello Sviluppo Economico l’accordo per reindustrializzare un sito produttivo di una multinazionale belga e riassumere i dipendenti licenziati in vista della delocalizzazione, garantendo la loro piena occupazione a tempo indeterminato.
In questi anni abbiamo messo in sicurezza le scuole, regolato l’offerta formativa tra scuola d’infanzia pubblica e privata, riportato nel museo una spada celtica del II a.c. ritrovata nel nostro territorio negli anni ’50, restaurata e messa al centro di un progetto didattico che coinvolge, oggi, oltre 55 classi per 1000 bambini.
Per me “essere amministratore“ significa avere consapevolezza di dover rappresentare tutti i cittadini e non solo chi ti ha eletto, sempre senza venir meno ai propri ideali. Tante volte serve anche spiegare ad un amico o a un conoscente che la confidenza non è lo strumento giusto per ottenere risultati.
“Essere amministratore“ significa fare a volte scelte impopolari, essere attaccati duramente, ma farlo perché si ha un’idea di comunità che si vuole portare avanti, condividendo le difficoltà con i propri cittadini. Significa governare la complessità di un Comune, ma provare a spiegare in modo semplice cosa faccio, e perché lo faccio, alle persone a cui ogni giorno devo render conto di come spendo i loro soldi. Ho creato un blog proprio per questo!
Per me “essere amministratore“ significa dire che aveva ragione Mino Martinazzoli: La politica conta, ma la vita conta di più!

AUTORE: Fabrizio Bosio
RESPONSABILE RUBRICA: Francesca Caggianese
                                                      Team Comunicazione – Diario degli Amministratori

FutureDem

Rispondi

DIARIO DEGLI AMMINISTRATORI &#…

di FutureDem tempo di lettura: 2 min
0